Tag Archives: angelolangé

Paese che vai fumetto #Diabolik_viteninpolvere che trovi.

di Michela Bonvicini Siamo a Milano, in una soleggiata mattina di ottobre 2015. Lo staff di Viteinpolvere (progetto nato attorno all’attività di Angelo Langé, autore del libro e coordinato da Michela Bonvicini) incontra lo storico Direttore di Diabolik e della casa editrice Astorina, sig. Mario Gomboli. Il luogo è da leggenda: la casa di Diabolik, […]

Vite-Diabolik a Brescia in omaggio a Carlo Verdone per 40 anni di carriera pulita.

“Viteinpolvere” nasce come progetto multimediale per dare visibilità al messaggio di Angelo Langè “la droga ti fotte”, frutto di 30 anni di esperienza antidroga nelle strade di Milano. Nel 2016, schiera al suo fianco il prestigioso fumetto italiano Diabolik. L’albetto diventa quidi il biglietto da visita del progetto presso enti e associazioni in cerca di […]

copertina diabolik viteinpolvere

#Viteinpolvere dice “no alla droga” e schiera Diabolik al fianco di Angelo Langé

Alzino la mano tutti i fan di Diabolik! Ho una notizia per voi: il vostro eroe, sempre pronto a sostenere le cause sociali, scende in campo contro la droga! Il 9 giugno ha visto la nascita del prezioso albetto  “EVA SCHIAVA DELLA DROGA” – edizione promozionale per il volume viteinpolvere, edizione speciale fuori commercio reso […]

Cerreto Angelo e Giorgia

Da Cerreto d’Esi un doppio “no alla droga” con Angelo Langé e Giorgia Benusiglio

Due esperienze a confronto, due libri, due racconti: lo sbirro graffitaro che da trent’anni pattuglia le strade di Milano e la ragazza sopravvissuta ad un trapianto di fegato insieme per parlare apertamente di droga, svelando cose che non tutti sanno e che alcuni vorrebbero non sapere. La droga non è mai una questione personale, perchè […]

invito x7lug

Comoradio International, intervista ad ANGELO LANGE’ , 5 luglio 2015

Matteo Gelpi (DMH) conduce una lunga intervista (oltre un’ora e meza) allo sbirro antidroga che ha raccontato se stesso in due film-documentari, ponendogli domande anche sul libro “Vite in polvere”, da poco diventato lettura scenica. Sono domande che chiunque dovrebbe porsi, per evitare di cadere in una trappola mortale che può colpire tutti.

4 centrale arrestato

Combatto lo spaccio ma credo nel riscatto dei miei arrestati

.«Nasco a Seriate nel 1967. Frequento le scuole a Celadina. In 5^ elementare, la maestra ci fa leggere “Alice: i giorni della droga”, il diario di una tredicenne eroinomane. In quegli anni l’allarme sociale è l’eroina. Leggo il libro e sotto casa vedo la triste rappresentazione di quel rito autodistruttivo».In che senso?«Vedo i ragazzi del […]