Paese che vai fumetto #Diabolik_viteninpolvere che trovi.

di Michela Bonvicini

Siamo a Milano, in una soleggiata mattina di ottobre 2015.

Lo staff di Viteinpolvere (progetto nato attorno all’attività di Angelo Langé, autore del libro e coordinato da Michela Bonvicini) incontra lo storico Direttore di Diabolik e della casa editrice Astorina, sig. Mario Gomboli.

Il luogo è da leggenda: la casa di Diabolik, in quel palazzo d’epoca in zona Cadorna, a Milano, dove le sorelle Giussani hanno abitato e creato per decenni, traendo proprio dalla Stazione l’ispirazione per il nuovissimo tascabile, in formato diabolik appunto.

 

IMG_5769 tavole IMG_5771 Lange Gomboli IMG_5773 arredo IMG_5775 arredo IMG_5791 arrIMG_5796 arrIMG_5793 arrIMG_5794 LangeSchiava

L’occasione è di quelle veramente importanti: il Re del Terrore è il mito di Angelo, che lo legge dall’età di 10 anni (età cruciale per lui), Gomboli e Astorina da sempre lo schierano al fianco delle grandi battaglie sociali (contro la violenza alle donne, per la sicurezza stradale…) disegnando apposite tavole, distribuite poi in formato cartolina o poster e il tema da noi proposto è di quelli altrettanto cruciali…

DROGA, L’ALLARME SOCIALE.

Come possiamo raccontare ai ragazzi che fa male, senza diventare noiosi, senza richiedere loro l’attenzione  di un libro di 200 pagine (“Vite in polvere” appunto) e con un briciolo di suspense? Ecco  la nostra risposta!

copertina diabolik viteinpolvere

copertina diabolik viteinpolvere

Una storia intera per raccontare che “anche i ricchi piangono”, ovvero che la droga è più forte anche di un supereroe e della sua.. ehm… diciamo “eroina”, anche se si presta a un facile doppiosenso.

Insomma: la droga ti rende schiava, è abbastanza chiaro così? Ma come… Diabolik ha i soldi, è un abile ladro, riesce da anni a tenere il commissario Ginko in scacco… com’è possibile? Che è successo a Eva? Ebbene, i soldi non bastano a tenerti lontano, anzi, a volte contribuiscono a fartici cadere dentro.

Per stare lontano dalla droga, ci vuole la Volontà.

Devi  VOLERE NON caderci dentro, non  dire “La provo una volta sola e poi smetto“. Non la usare proprio. Punto. “Ma una pasticca non fa male a nessuno“… E’ abbastanza a farti morire, per un infarto, un blocco renale o perchè ti fa compiere azioni assurde, pericolose e senza senso. Hai presente nei film quello che salta giù da un grattacielo, con le mani alzate, pensando di poter volare? Ecco, quello che poi si fa trovare di sotto.

Ecco, questo è dedicato a te che leggi, per tuo figlio (se sei un genitore) e per tutti i ragazzi che contribuisci ad educare (nello sport, nelle associazioni, nella musica): 60 pagine di pura lettura per rilassare la mente e far riflettere senza troppi sforzi.

La droga è l’allarme sociale… per questo non ci fermiamo. Siamo partiti da Milano, Brescia e Bergamo (le nostre città d’origine), per arrivare a Erba (Como) la città dei nostri mega sponsor: il Rotaract Erba Laghi (cioè la sezione giovanile del Rotary Club), il giornale La Provincia di Como, l’Etichetta Etica di Fumagalli, la rivista online BiBazz insieme al Coni Lombardia e alla Federazione Italiana Scherma.

 

Carlo Verdone con #diabolik_ viteinpolvere Brescia

Carlo Verdone con #diabolik_ viteinpolvere Brescia

Da Brescia abbiamo spiccato un salto immaginario fino a Roma, per consegnare l’albetto tra le mani di Carlo Verdone,

grandissimo protagonista del cinema italiano con oltre 40 anni di carriera e  film di successo come attore e regista. Un professionista come lui, che ha dedicato al lavoro tanto impegno e rispetto – lo stesso che dedica a tutte le persone che lo avvicinano – può di buon grado essere considerato un degno testimonial del nostro progetto.

“La droga ti fotte”

se non hai niente di meglio da fare, se sei annoiato o terrorizzato dal mondo che ti circonda. Se invece ti impegni in qualcosa di più grande puoi starle alla larga e costruire qualcosa di tuo. Verdone ha fatto solo la Storia del Cinema, vedi un po’ te…

 

 

Una settimana dopo ancora siamo all’Ata Hotel Expò di Milano per una serata di formazione marketing di altissimo livello tenuta dall’imprenditore seriale Frank Merenda (il marketing è la passione della nostra coordinatrice).

Quale serata? In pratica una Fiera del Fumetto temporanea  con esposizione di tavole originali di tanti personaggi, tra cui ovviamente Diabolik! Neanche a farlo apposta sarebbe uscita così bene…

E’ un testimonial attendibile Frank? Ebbene sì, non vi fate ingannare dal nome italo-americano di gangsteriana memoria perchè lui è un onesto lavoratore di Sassuolo: avete presente la provincia di Modena, patria dei motori (Ferrari, Maserati)? Lui viene da lì, ed è veramente un genio nel suo campo, uno che crea valore per numerose realtà imprenditoriali.

Frank Merenda con #Diabolik_viteinpolvere

Frank Merenda con #Diabolik_viteinpolvere

Cosa ha fatto per stare lontano dalla droga? Ah bè, innanzitutto ha cominciato a lavorare a 18 anni, quando gli altri stavano in giro a perder tempo, nella regione del divertimento e delle discoteche, l’Emilia Romagna. Poi si è confrontato con varie crisi economiche e le ha vinte, portando la sua etica nel mondo del lavoro italiano (dove sappiamo tutti quanto sia difficile) e a livello personale si prende buona cura di sè con una dieta sana e pratica arti marziali.

Il suo credo? Confrontarsi sempre coi migliori: prendere un sacco di botte quando serve e rialzarsi, puntando sempre più in alto.

Certo, un esempio al momento un po’ troppo distante da un ragazzo, soprattutto se ancora minorenne, ma non è mai troppo presto per imparare e scegliersi gli esempi giusti, trovare un mentore che ti guidi nella tua crescita.

 

 

Bene, rimaniamo pure a Sassuolo per presentare l’albetto benefico in casa sua, cioè ai soci del Diabolik Club che il 25 luglio ha compiuto 20 anni !!

Buon compleanno Club!

Diabolik Club logo

 

Ragazzi,20 diabolik albi

le prime 500 copie sono vostre e mi raccomando,

poi venite qui sotto a pubblicare le vostre recensioni. Guardate che le voglio tutte !!

 

 

 

Che dire, abbiamo finito?

Il Tour è partito, ne hanno parlato sia la Provincia di Como che il Bresciaoggi,

Bsoggi brescia 2lug16 Erba Diabolik Provincia

 

 

 

 

 

 

 

 

ora non ci resta che aspettare le prossime iniziative del Coni e della Scherma (fino a metà agosto tutti presi da quel piccolo impegno di Rio che si chiama Olimpiade) e poi si riparte alla grande!

 

 

Ti avviso che il fumetto non sarà mai venduto nelle edicole, lo potrai trovare solo agli eventi organizzati da viteinpolvere e dagli sponsor. Se vuoi sapere quali sono, resta in contatto inserendo la tua mail nel riquadro in alto a sinistra “Rimani aggiornato sugli eventi di Angelo”.

 

Allora, te lo ripeto ancora: “La droga ti fotte”! E’ chiaro no?

Vuoi che questo messaggio arrivi forte e chiaro anche a tuo figlio?

Faglielo trovare a casa.